MALTEMPO: CNA MASSA CARRARA, DANNI POTREBBERO PORTA [..]

Appello di Cna ai parlamentari locali e alla prefettura per sostenere la richiesta di prorogare la scadenza del superbonus 110% per le zone colpite da calamità naturale. Cna Massa Carrara chiede di intervenire sin da subito, per mezzo dei parlamentari locali e della prefettura, al fine di richiedere una proroga speciale, dovuta proprio per le calamità naturali dopo l’evento climatico dello scorso 18 agosto, finalizzata a permettere alle aziende di non lasciare indietro nessuno, né i cittadini che attualmente necessitano di un intervento urgente, né i cittadini che avevano iniziato il programma dei lavori dei vari bonus e superbonus con scadenza prevista nel 2023. Cna Massa Carrara, auspica visto l’ammontare dei numerosi danni che hanno colpito sia i privati che le aziende, che a breve possa essere accolta la casistica di emergenza nazionale, del Governo. Ricordiamo, infatti, che solo con tale eventualità, potranno essere accesi canali per il riconoscimento di contributo per il ripristino dei danni subiti.  A tal fine la principale associazione degli artigiani invita i cittadini che hanno registrato danni legati a tale evento di predisporre e conservare foto o video che documentino l'entità di quanto subito e al contempo di conservare gli eventuali documenti giustificativi della spesa, riportanti una causale riconducibile all'evento climatico. In questo contesto particolare – spiega Cna Massa Carrara - ci preme sottolineare come attualmente numerose aziende artigiane siano impegnate per risolvere le problematiche di urgenza delle abitazioni più colpite per garantire ai cittadini di poter vivere serenamente la propria abitazione. Nel compiere questa attività, indubbiamente seguendo il criterio delle priorità, verranno messi in secondo piano diversi interventi riconducibili al completamento dei cantieri relativi ai superbonus e al contempo si verificheranno difficoltà nel rifornire nuovamente i magazzini del materiale necessario per la messa in sicurezza dei numerosi tetti danneggaiti. Le imprese, già dalla giornata di giovedì 18 agosto, sono impegnate nei ripristini di emergenza dei danni arrecati dalla tromba d’aria per cui è stato dichiarato, dalla Regione Toscana, lo stato di emergenza regionale. Questo significa – conclude Cna Massa Carrara che le aziende dovranno interrompere i cantieri attualmente aperti, molti dei quali legati al completamento del superbonus 110%, per aiutare imprese e privati cittadini ma anche aziende pubbliche che hanno subito danni a tornare al più presto operative e a ripristinare le condizioni di sicurezza.