PMI: PRESIDENTE NAZIONALE CNA PER IL 60ESIMO, UN PR [..]

Il Presidente Nazionale di Cna, Daniele Vaccarino al 60esimo anniversario dell’associazione degli artigiani a Carrara. Sarà lui, il numero uno degli artigiani, insieme alla storia di 110 imprese che riceveranno lo speciale certificato di eccellenza assegnato, il principale ospite dell’assemblea provinciale in programma sabato 10 marzo, alle ore 9.30, presso la sala convegni dell’Internazionale Marmi Macchine a Marina di Carrara (Ms). “In occasione dell’assemblea – spiega Paolo Bedini, Presidente Provinciale Cna – presenteremo il manifesto con le nostro richieste. Gli artigiani e gli imprenditori vogliono semplicemente un paese in cui fare impresa sia facile e gratificante, e non una penalità; vogliamo migliori condizioni per lo sviluppo dal punto di vista del credito, del fisco, dell’energia, del lavoro e della semplificazione burocratica; vogliamo un mercato dove ci sia parità e non abusivi e contraffattori; vogliamo collaborare con gli enti locali, con i nostri comuni, con la Regione Toscana che a volte sembrano dimenticarsi che senza impresa non c’è occupazione, consumi, benessere; vogliamo – spiega ancora Bedini – uno stato che investe in sviluppo e in formazione. Chi fa impresa, oggi, nel nostro paese, ed ancora più nella nostra provincia, vive difficoltà superiori, problematiche ataviche, irrisolte, di cui la politica è stata complice perché non ha mai deciso. Se siamo ancora qui ad invocare un travel lift, sognare il porto turistico, richiedere più sicurezza nelle nostre aree artigianali, più attenzione, piano strutturali al passo con i tempi e le esigenze significa che qualcosa non ha funzionato. La lista delle penalità che il nostro territorio si porta avanti è cresciuto nell’ultimo decennio. L’assemblea sarà – analizza ancora – un momento di festa, per celebrare le nostre imprese, le nostre colonne, ma anche per tornare a puntualizzare quelle richieste e quelle necessità che non sono più rimandabili”.  110, come anticipato, le imprese che si sono distinte per longevità e tradizione nei più diversi settori evidenziando una fedeltà al lavoro, una correttezza, un coraggio imprenditoriale e uno spirito collaborativo che ha arricchito e continua ad arricchire il territorio. “Racconteremo le loro storie, storie di capitani coraggiosi – conclude Bedini – che sono riusciti a fare impresa nella provincia dove essere imprenditore è più difficile che altrove”.